slideshow 1 slideshow 2 slideshow 3

LAVORO ACCESSORIO, SANTINI (PD): “LE NUOVE NORME GARANTISCONO PIU’ DIRITTI AI LAVORATORI E FLESSIBILITA’ PER LE PICCOLE AZIENDE”

LAVORO ACCESSORIO, SANTINI (PD): “LE NUOVE NORME GARANTISCONO PIU’ DIRITTI AI LAVORATORI E FLESSIBILITA’ PER LE PICCOLE AZIENDE”

Padova 17 giugno 2017 – “Di fronte alle iniziative che contestano la riforma del lavoro accessorio che abbiamo appena approvato in parlamento è necessario rimarcare come la scelta sia stata dettata da un approccio equilibrato e pragmatico“. Ad intervenire è il senatore Giorgio Santini, capogruppo PD in commissione bilancio che ha seguito da vicino la manovrina appena approvata dal Parlamento.

“Disciplinare il lavoro accessorio era una necessità urgente: a chiederlo erano tanto i lavoratori, quanto le famiglie e le imprese. – prosegue il senatore – Non si tratta di una reintroduzione dei voucher, ma di strumenti profondamente diversi, trasparenti e tracciabili, che garantiscono da una parte piu’ diritti per i lavoratori e dall’altra garantiscono alle imprese con meno di cinque dipendenti la necessaria flessibilità. Sono norme che evitano la rigenerazione di sacche di lavoro nero, che dobbiamo in ogni modo evitare. La nuova legge introduce poi tramite il Libretto familiare uno strumento immediato e chiaro a disposizione delle famiglie italiane per quanto riguarda i rapporti di lavoro relativi alla cura della casa e delle persone”.

Copyright @ 2013 Giorgio Santini